Produciamo in Italia
FORNIAMO TUTTO IL MONDO

Prodotti

SIDERFLEX ®

SIDERFLEX ®
Presentazione

Nastri trasportatori in gomma con carcassa in acciao.

 

I nastri SIDERFLEX sono caratterizzati da una carcassa di tessuto in acciaio ottonato (vedi figura sotto), composta da un ordito di cavi a basso allungamento, in grado di conferire al nastro un’alta tensione di rottura. La trama consiste invece in cavi ad alto allungamento, che conferiscono al nastro un’alta flessibilità trasversale.
Il grande vantaggio del basso allungamento, per nastri trasportatori con un interasse non estremamente lungo, è la possibilità di sostituire i nastri tessili senza significative modifiche dell’impianto di trasporto.
Questo tipo di carcassa conferisce al nastro SIDERFLEX particolari caratteristiche tecnico-strutturali quali:
 

• Eccellente resistenza al taglio ed agli strappi
• Basso allungamento
• Alto carico di rottura
• Buona resistenza all’impatto
• Eccellente flessibilità longitudinale
• Ottima messa in conca

 

Nastri Trasportatori in Gomma Siderflex

Descrizione del prodotto

CARATTERISTICHE DELL’ORDITO
L’ordito si riferisce ai cavi d’acciaio longitudinali le cui caratteristiche di resistenza ed elasticità garantiscono
le proprietà strutturali del nastro.
Le serie SIDERFLEX IW – HE vengono prodotte utilizzando per l’ ordito dei cavi di tipo aperto caratterizzati da un particolare allungamento che conferiscono una elasticità longitudinale maggiore rispetto ai nastri metallici standard.
La serie SIDERFLEX ID viene realizzata con cavi d’ordito in acciaio con costruzione 7x7 ed è conforme alle indicazioni costruttive della norma DIN 22131.

 

CARATTERISTICHE DELLA TRAMA
La trama rappresenta la globalità dei cavi in acciaio trasversali che forniscono al nastro una specifica resistenza contro tagli, strappi, impatti ed allo stesso tempo permettono una alta flessibilità.
SIDERFLEX IW – ID In questa serie la struttura della carcassa è progettata in modo tale che la trama, ovvero i cavi trasversali, siano posizionati solamente nella parte superiore del nastro.
SIDERFLEX HE sono realizzati con due trame poste sopra e sotto il piano dell’ordito. La presenza della doppia trama conferisce al nastro una moderata rigidità trasversale, sufficiente comunque a garantire la messa in conca nella maggior parte delle applicazioni. Questo prodotto è raccomandato quando sono richiesti eccezionali caratteristiche di resistenza agli strappi.

Specifiche delle Coperture

La principale funzione della copertura di un nastro trasportatore è quella di proteggere la carcassa dall’usura e dai possibili danneggiamenti durante l’impiego, nonchè di garantire il trasporto del materiale.
La scelta dello spessore delle coperture per uno specifico nastro deve essere effettuata in funzione del materiale trasportato e della modalità di carico del materiale stesso.
Un maggiore spessore delle coperture diventa necessario qualora siano significative le seguenti condizioni:
• Elevata abrasività del materiale
• Grosse pezzature
• Materiale tagliente
• Notevole altezza di caduta
• Elevato angolo di carico
• Alta velocità e/o frequenza di rivoluzione
Qui sono riportate le curve suggerite per stimare i corretti spessori delle coperture. Si consideri che, di norma, la
copertura inferiore misura circa la metà di quella superiore.

 

Nastri Trasportatori in Gomma SIG

- 1 = molto tagliente duro (es. granito)
- 2 = spigoloso, irregolare (es. calcare)
- 3 = arrotondato , leggero (es. carbone)

 

COPERTURE ANTIABRASIVE
CL I nastri prodotti con questa copertura sono raccomandati per tutte le applicazioni a cielo aperto dove è
richiesta la resistenza all’abrasione. E’ progettata per il trasporto di materiali pesanti e abrasivi come ghiaia,
aggregati, pietre, sabbia, carbone, cemento, calcare, fosfato, sali potassici, etc.


Grado L ISO 10247 – Grado Y DIN 22102 - RMA 2

 

EC I nastri prodotti con questa particolare mescola offrono prestazioni superiori relativamente alla resistenza all’abrasione. La prerogativa di resistenza al taglio, alla lacerazione, all’abrasione, all’azione dell’ozono, congiuntamente alla garanzia di lunga durata, determinano la qualità superiore di questa copertura.


Grado D ISO 10247 – Grado W DIN 22102 - RMA 1

 

COPERTURE TERMORESISTENTI
CX Questa copertura assicura una discreta resistenza all’abrasione ed è formulata per il trasporto di materiali caldi a temperature costanti di 130°C (270°F), con picchi fino a 150° C (300°F). E’ raccomandata per materiali abrasivi e taglienti come clinker, coke, scarti caldi, ecc.


COPERTURE AUTOESTINGUENTI
BS Questa copertura è studiata sia per un uso sotterraneo che a cielo aperto, dove i fattori di sicurezza sono importanti ed il rischio di incendio è alto. Viene raccomandata per carbone, sali potassici, zolfo, ecc.


Fabbricata in accordo a ISO 340, ISO 284, DIN 22103, DIN 22104.


Per richieste speciali contattare il nostro ufficio commerciale.

Elementi di progettazione

FLESSIBILITA’ LONGITUDINALE
La presenza di un singolo strato resistente e la speciale costruzione dei cavi di ordito in trama conferiscono
ai nastri SIDERFLEX una considerevole flessibilità longitudinale. A parità di sollecitazione, il nastro SIDERFLEX consente di utilizzare tamburi più piccoli di quelli normalmente impiegati per i nastri con inserto tessile multitela. Questo significa che in un impianto già esistente è generalmente possibile sostituire i nastri tessili con il nastro SIDERFLEX IW e HE senza alcuna modifica dell’impianto stesso.

 

Struttura Nastro Trasportatore Siderflex

MESSA IN CONCA
Per lungo tempo la maggioranza dei rulli di sostegno sono stati prodotti con una inclinazione di circa 20°. In seguito ad una richiesta sempre maggiore di capacità più elevate, gli angoli di inclinazione dei rulli arrivarono a 30°, 35° ed anche di più.
I nastri SIDERFLEX, grazie alla loro flessibilità trasversale possono perfettamente adattarsi adinclinazioni fino a 60° senza alcun problema.

Proprietà Nastro Trasportatore Siderflex

Qui sotto una tabella mostra, per ogni larghezza, l’angolo di inclinazione massimo corrispondente, in  accordo con la ISO703 ed i nostri esperimenti pratici.

 

Largh.α max
65045°
80055°
1000> 60°
1200> 60°

 

Per larghezze superiori a 1200 mm le prove non danno risultati significativi.

 

TENDITORI
Secondo le indicazioni della norma ISO 3870, i valori minimi suggeriti per la corsa dei tenditori sono qui
di seguito elencati in valore percentuale rispetto all’interasse del nastro:

 

Tipo di tensionamentoTipo di inserto
 IDIW-HEEP
Sistema di tensionamento a vite0,3%0,6%2,5%
Sistema di tensionamento a vite (con indicatore di tensione)0,3%0,5%2,0%
Sistema a contrappeso0,3%0,5%2,5%
Sistema a contrappeso(con pretensionamento alla giunzione)0,3%0,5%2,0%

 

Caratteristiche del prodotto

ALLUNGAMENTO E “CREEP”
Queste caratteristiche meccaniche si riferiscono all’elasticità dei cavi ed al nostro metodo di produzione finalizzato ad ottenere le migliori prestazioni del prodotto finito.
Il basso allungamento è una delle caratteristiche peculiari dei nastri SIDERFLEX : la tabella sotto riportata mostra i valori ottenuti da prove di laboratorio fatte su cavi gommati:

 

SIDERFLEX serieAllungamento al carico di lavoroAllungamento al carico di rottura
IW-HE0,40 %4 %
ID0,25 %2 %

 

Carico di lavoro: 10% di carico di rottura

 

“Creep” è l’allungamento permanente che i nastri mostrano nel primo periodo della loro vita. Il grande vantaggio del SIDERFLEX, se paragonato ai nastri tessili, è una consistente riduzione di questo effetto, che generalmente è irrilevante. Questa caratteristica è importante per la manutenzione del nastro, infatti può essere vulcanizzato una sola volta dall’installatore senza che si abbia nuovamente bisogno di un successivo intervento dopo un certo periodo di tempo.

 

RESISTENZA AL TAGLIO E ALLA ROTTURA

 

I tagli e le rotture longitudinali sono una frequente causa di sostituzione sia dei nastri con carcassa tessile sia di quelli con carcassa metallica. SIDERFLEX, grazie alla sua trama in acciaio, è molto più resistente a tali fattori di danneggiamento.
Valutazioni indicative circa la resistenza al taglio in kN per i nastri SIDERFLEX IW paragonati ai nastri tessili multitela sono mostrati nella seguente tabella:

Taglio per
Metodo S                Metodo D

Nastri Trasportatori in Gomma Siderflex

 

Carico
nastri
Metodo SMetodo D
IWEPIWEP
5002,50,84,82,5
6302,80,95,12,8
8003,41,06,53,4
10003,61,26,73,9
12503,81,3

8,0

4,2
16003,81,58,04,6

 

RESISTENZA ALL’IMPATTO
SIDERFLEX garantisce un’alta resistenza all’impatto : l’effetto della caduta sul nastro di materiali molto pesanti, all’atto del carico, viene assorbito dalla carcassa flessibile, nonchè dalla qualità superiore della gomma utilizzata per la copertura.

 

Nastri Trasportatori in Gomma Resistenti

 

 

PREVENZIONE DELLA CORROSIONE (DELLA CARCASSA)

Varie proprietà del nostro SIDERFLEX assicurano una superiore resistenza contro la corrosione del cavo in acciaio.
• L’adesione tra il cavo d’acciaio e la gomma è ottenuta attraverso una reazione chimica che avviene durante il processo di vulcanizzazione tra speciali componenti chimici presenti nella gomma e l’ottone (lega di Cu e di Zn) che ricopre i cavi. Se paragonato ad altri rivestimenti classici (tipicamente lo Zn), l’ottone assicura un’adesione alla gomma più alta e più costante.

• La particolare costruzione dei cavi metallici utilizzati per le carcasse tipo IW, HE, e la speciale progettazione del cavo usato per la serie ID permette alla gomma di penetrare negli interstizi tra i cavi stessi ed elimina l’azione capillare dell’umidità, garantendo così una più lunga durata del prodotto.

 

 

 

Cavo d'acciaio "regular" 7x7

SIDERFLEX ID

Cavo d'acciaio aperto

SIDERFLEX IW-HE

Nastri Trasportatori Tessili Metallici

• Durante il processo di vulcanizzazione la combinazione di calore e pressione determina la penetrazione della gomma negli interstizi liberi fra i cavi così che la copertura superiore ed inferiore sono indissolubilmente aderenti all’inserto metallico.

 

Produzione Principale

Siderflex

SIDERFLEX IW

                                                                                                                                                                TRAMA SINGOLA

SERIE IW 800100012501400160018002000
Carico di rotturaN/mm800100012501400160018002000
Passo dei cavi (k)mm6,75,47,06,25,58,37,8
Densità dei caviCavi/m150186142160182120128
Diametro dei cavi (d)mm2,82,83,93,93,94,34,3
Diametro dei cavi di tramamm2,02,02,42,42,42,42,4
Passo dei cavi di tramamm20,020,020,020,020,020,020,0

 

Spessore minimo delle coperture 6+4 mm

 

Siderflex Nastri Trasportatori

SIDERFLEX HE

                                                                                                                                                                   TRAMA DOPPIA

SERIE HE 80010001250140016001800200025002750
Carico di rotturaN/mm80010001250140016001800200025002750
Passo dei cavi (k)mm6,75,47,06,35,55,04,76,35,7
Densità dei caviCavi/m150186142160182200215158175
Diametro dei cavi (d)mm2,82,83,93,93,93,93,94,34,3
Diametro dei cavi di tramamm1,51,52,02,02,02,02,02,02,0
Passo dei cavi di tramamm12,512,515,015,015,012,512,512,512,5

 

Spessore minimo delle coperture 6+3 mm

 

 

TAMBURI

 

Nastri Trasportatori in Gomma Tamburi

 

DIAMETRI MINIMI CONSIGLIATI DEI TAMBURI (MM)

 

Classe
nastro
N/mm
Percentuale del carico di lavoro rispetto alla massima tensione ammissibile 
Tra 60 % e 100 %
Fattore di sicurezza tra 8 e 13 
Tra 30 % e 60 %
Fattore di sicurezza tra 13 e 27 
Fino a 30 %
Fattore di sicurezza fino 27
TIPO DI TAMBURO
ABCABCABC
SIDERFLEX IW & HE – Metodo di giunzione a dita
800500400315400315250315315250
1000500400315400315250315315250
1250630500400500400315400400315
1400630500400500400315400400315
1600630500400500400315400400315
1800*630/800500/630400/500500/630400/500315/400400/500400/500315/400
2000*630/800500/630400/500500/630400/500315/400400/500400/500315/400
2500800630500630500400500500400
2750800630500630500400500500400

 

 

I valori sono validi solo per giunzione a dita. Altri metodi possono aumentare la rigidità della giunzione ed hanno quindi bisogno di diametri di tamburo superiori.

 

 

GIUNZIONI

 

In aggiunta alle già citate caratteristiche tecniche, il nastro SIDERFLEX può essere facilmente giuntato in un tempo relativamente breve avvalendosi di manodopera selezionata ed esperta.

 

Siderflex SIG SIG Società Italiana Gomma Spa

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le possibili metodologie di giunzione per i nastri SIDERFLEX IW e HE sono i seguenti:

 

• Giunzione a dita: il metodo più frequente ed efficiente. Se ben realizzato si garantisce lo stesso carico di rottura del nastro.

 

• Giunzione ad inserzione: più veloce del precedente ma aumenta la rigidità della giunzione; è raccomandato solo se il diametro dei tamburi è superiore a quanto suggerito nelle tabelle sopra riportate.

 

• Giunzione meccanica: può essere usata solo per un breve periodo per giunzioni veloci e riparazioni.
Suggerito solo per la serie HE.

 

Il metodo di giunzione quì descritto assicura un eccellente livello di flessibilità dell’area di giunzione così come non ci sono elementi di rinforzo posti parallelamente all’asse longitudinale del nastro. La giunzione è preparata rimuovendo la copertura superiore ed il rinforzo di cavi in acciaio trasversale e tagliando i cavi longitudinali con speciali cesoie.

Le “dita” di ogni testata sono connesse come mostrato dal disegno. Sopra “le dita”, una o due strati di cavi ottonati IS sono posti trasversalmente coprendo l’intera superficie di giunzione. La presenza di IS è necessaria per giuntare le dita tra loro attraverso gli strati di gomma tra il nastro e i cavi ottonati.

 

PER ULTERIORI INFORMAZIONI CHIEDERE AL NOSTRO UFFICIO TECNICO IL MANUALE COMPLETO

Siderflex Produzione Convenzionale

Nastri Trasportatori Descrizione

SIDERFLEX ID

                                                                                                                                                                TRAMA SINGOLA

SERIE ID 80010001250140016001800200025003150
Carico di rotturaN/mm80010001250140016001800200025003150
Passo dei cavi (k)mm151214131513121515
Densità dei caviCavi/m678371776777836767
Diametro dei cavi (d)mm3,63,64,44,45,25,25,26,97,6
Diametro dei cavi di tramamm2,02,02,02,02,02,02,02,02,0
Passo dei cavi di tramamm14,014,014,014,014,014,014,014,014,0

 

Spessore minimo delle coperture 8+4 mm

 

Tabella di comparazione tra SIDERFLEX ID e (ex) DIN 22131/ISO 15236-2 Tipo A1

 

Classe nastro80010001250140016001800200025003150
DIAMETRO CAVI – d (mm)

ID

DIN

3,6
N.A
3,6
Max 4,2

4,4

Max 4,9

4,4

N.A.

5,2

Max 5,6

5,2
Max 5,6
5,2
Max 5,6

6,9

Max 7,2

7,6
Max 8,1
PASSO CAVI – k (mm)

ID

DIN

15
N.A
12
12

14

14

13

N.A

15

15

13
N.A
12
12
15
15
15
15
MINIMO CARICO DI TENSIONE DEI CAVI (N)

ID

DIN

13500

N.A.

13500

12900

19800

18400

19800

N.A.

26700

26200

26700

N.A.

26700

25500

41200

39700

51200

50000

 

 

TAMBURI

 

Nastri Trasportatori Tamburi Diametri

 

DIAMETRI MINIMI CONSIGLIATI DEI TAMBURI (MM)

 

Classe
nastro
N/mm



 
Percentuale del carico di lavoro rispetto alla massima tensione del nastro raccomandata
Tra 60 % e 100 %
Fattore di sicurezza tra 8 e 13
Tra 30 % e 60 %
Fattore di sicurezza tra 13 e 27
Fino a 30 %
Fattore di sicurezza fino 27
TIPI DI TAMBURI
ABCABCABC
SIDERFLEX ID –METODO DI GIUNZIONE DIN 22131
800630500400500400315400400315
1000630500400500400315400400315
1250800630500630500400500500400
1400800630500630500400500500400
1600800630500630500400500500400
1800800630500630500400500500400
2000800630500630500400500500400
25001000800630800630500630630500
3150125010008001000800630800800630

 

 

GIUNZIONI

 

SIDERFLEX ID deve essere giuntato in accordo con le istruzioni della norma (ex) DIN 22131. I cavi delle due estremità devono essere liberi da gomma e posizionati paralleli tra loro in modo alternato come da disegni a destra in funzione del diametro e del passo del cavo: 1 gradino fino a 1600 N/mm, 2 gradini per classi superiori. Tutta la superficie della giunzione deve essere riempita da gomma non vulcanizzata.

 

Poichè nella giunzione i cavi delle due estremità non sono connessi meccanicamente, questa gomma dopo la vulcanizzazione è l’unico elemento che garantisce la trasmissione del carico tra i due lati del nastro.

 

Nastri Trasportatori in Gomma Vulcanizzazione

Distanza di Transizione

Distanza di Transizione Siderflex

 

La distanza di transizione è la lunghezza tra la puleggia motrice o quella in coda e il rullo più vicino. In alcuni casi, nella distanza di transizione, sono posizionati alcuni rulli intermedi per agevolare il passaggio del nastro dal piano del tamburo alla messa in conca sui rulli o viceversa.


Queste sezioni del trasportatore sono tra i punti più critici di tutto l’impianto in quanto le prestazioni elastiche del nastro nel tempo dipendono da queste sezioni. Se la distanza di transizione non è progettata correttamente, si avranno sovratensioni sui bordi del nastro generando delle compressioni anormali nel centro dello stesso. Alcuni fenomeni sono causati da questo errore di calcolo ma talvolta si imputa al nastro il risultato di onde sui bordi o pieghe longitudinali della carcassa.

 

In accordo alle raccomandazioni ISO 5293/81, il calcolo della distanza di transizione è studiato per non consentire sollevamenti nel centro del nastro e affinché la tensione sul bordo non sia più alta del 30% della massima tensione del nastro raccomandata (RMBT).


Queste condizioni possono essere rispettate usando la seguente formula:

 

L= d x V x K

 

dove d = 20,4 per SIDERFLEX IW-HE
                28,9 per SIDERFLEX ID

 

Prove, calcoli ed esperienze hanno dimostrato che le condizioni di tensione medie e di compressione sono definite con i valori di V uguale a 1/2 V1

 

Tuttavia con grosse pezzature, c’è la tendenza al rotolamento indietro del materiale, pertanto in molti
casi V viene scelto tra 2/3 e 4/5 di V1.

 

Per SIDERFLEX IW e HE, le valutazioni della distanza di transizione LT possono essere facilmente calcolati con rulli di uguale lunghezza, attraverso la seguente formula:

 

LT = L1 x B x K

 

dove:
L1 = Distanza di transizione unitaria (vedi tabella sotto)
B = Larghezza del nastro
K = fattore di riduzione dipendente dalla tensione di lavoro del nastro

 

 

DISTANZA DI TRANSIZIONE UNITARIA L1

 

V =Inclinazione della conca
20°27 1/2°30°35°45°
V12,323,153,413,904,81
4/5 V11,862,512,713,123,85
3/4 V11,752,352,552,933,61
2/3 V11,542,092,272,603,20
1/2 V11,171,571,701,952,41

 

 

‘K’ FATTORE

 

% RMBT10,90,80,70,60,20,10,05
K Fattore multiplo10,930,820,740,710,831,221,74

 

RMBT = Tensione massima raccomandata del nastro

Manuali